Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
16 novembre 2010 2 16 /11 /novembre /2010 19:16

1. DIO CI AMA E CI HA CREATO AFFINCHÉ POTESSIMO CONOSCERLO PERSONALMENTE

Dio ci ama e ci ha creato affinché potessimo conoscerlo personalmente

L'amore di Dio. "Poiché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna". Giovanni 3:16

Dio desidera che noi lo conosciamo. Gesù, pregando il Padre: "Or questa è la vita eterna, che conoscano te, il solo vero Dio, e Gesù Cristo che tu hai mandato". Giovanni 17:3

Egli ci offre una nuova vita, una vita di abbondanza. "Se dunque uno è in Cristo, egli una nuova creatura". 2 Corinzi 5:17

Gesù dice: "..Io sono venuto affinché abbiano la vita e l'abbiano in abbondanza". Giovanni 10:10

Perché la maggior parte della gente non ha una vita abbondante? Perché…

2. L'UOMO NON PUÒ SPERIMENTARE L'AMORE DI DIO PERCHÉ VIVE NEL PECCATO

L'uomo non può sperimentare l'amore di Dio perché vive nel peccato

L'uomo è stato creato per avere un rapporto con Dio; ma, per libera scelta, egli ha rifiutato di dipendere da Dio. L'uomo esercita la sua libera scelta, la sua volontà di accettare Dio, rifiutare Dio o restare indifferente.

La Bibbia ci aiuta a capire che cos'è il peccato (v. Romani 1:18 e Isaia 53:5,6)

Chi ha peccato?
"Poiché tutti hanno peccato e sono privi della Gloria di Dio" Romani 3:23

Qual è la conseguenza del peccato?
"Infatti il salario del peccato è la morte" (separazione spirituale da Dio) Romani 6:23

"Ma le vostre iniquità hanno prodotto una separazione fra voi e il vostro Dio" (Isaia 59, 2)

dieu et vous

Dio è Santo e l'uomo è peccatore

Il peccato dell'uomo ha creato un abisso tra lui e Dio. L'uomo si è allontanato da Dio e tenta di trovare la sicurezza e la soddisfazione dei propri bisogni attraverso il denaro, i rapporti umani, una buona morale o le pratiche religiose. Tuttavia, tutti questi tentativi sono vani perchè non affrontano il problema fondamentale dell'uomo: il suo peccato.

Il terzo principio ci offre l'unica soluzione a questo problema…

3. GESÙ CRISTO È LA RISPOSTA DI DIO AL PECCATO DELL'UOMO

Gesù Cristo è la risposta di Dio al peccato dell'uomo

Egli è morto al nostro posto:

"Ma Dio manifesta il Suo amore verso di noi in questo che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi" (Romani 5, 8)

Egli è resuscitato dalla morte; Egli vive oggi: "Questo Gesù, Dio lo ha resuscitato; e di questo noi tutti siamo testimoni" (Atti 2, 32)

Egli è l'unica via per arrivare a Dio: È per questo che Gesù dice: "Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me" (Giovanni 14, 6)

dieu et vous

A causa del nostro peccato siamo condannati alla morte. Ma Dio ha mandato il suo Figliolo Gesù Cristo a morire sulla corce al nostro posto. Egli ha oltrepassato l'abisso che ci separava da Dio. Egli è stato condannato al posto nostro, ecco perché oggi noi possiamo ricevere il perdono di Dio e vivere una vita abbondante in comunione personale con Lui.

"Voi infatti siete salvati per grazia, mediante la fede, e ciò non viene da voi, è il dono di Dio, non per opere perché nessuno si glori" (Efesini 2, 8-9)

Ma conoscere queste tre verità non è sufficiente…

4. INCONTRARE DIO PERSONALMENTE È DONARE LA PROPRIA VITA A GESÙ CRISTO

Incontrare Dio personalmente è donare la propria vita a Gesù Cristo

Affidare la propria vita a Gesù Cristo significa:

  • Comprendere che noi siamo condannati a causa della nostra ribellione o della nostra indifferenza nei confronti di Dio.
  • Credere che Gesù Cristo ha pagato totalmente il debito dei nostri peccati morendo sulla croce. RingraziarLo per il suo perdono.
  • Desiderare di amarLo e obbedirGli allontanandoci dai nostri peccati per vivere una relazione personale con Lui.

Questo impegno ci rende figli di Dio.

Egli dice : "Ecco, io sto alla porta e busso; se qualcuno ode la mia voce ed apre la porta, io entrerò da lui, e cenerò con lui ed egli con me". (Apocalisse 3, 20)

Egli dice: "Ecco, io sto alla porta e busso; se qualcuno ode la mia voce ed apre la porta, io entrerò da lui, e cenerò con lui ed egli con me". (Apocalisse 3, 20)

Questi due cerchi mostrano due stili di vita:

dieu et vous1. Una vita senza Gesù Cristo

L'Io è al centro della vita e Cristo non ne fa parte. Quest'uomo non ha affidato la sua vita a Gesù Cristo. I suoi peccati non sono stati perdonati. La sua vita è spesso disordinata, senza uno scopo, perché il suo "Io" limitato la dirige. (Efesini 2,12)

dieu et vous

2. Una vita affidata a Gesù Cristo

Cristo è al centro della vita e l'Io si sottomette a Lui. Quest'uomo ha affidato la sua vita a Gesù Cristo. I suoi peccati sono stati perdonati ed egli sperimenta l'amore di Dio nella sua vita quotidiana (Romani 5,1)

Chi è al centro della tua vita?

Vorresti affidare la tua vita a Gesù Cristo e avere una relazione personale con Lui ?

Condividi post

Repost 0
cristiani evangelici
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di cristiani evangelici
  • : OTTIMO SITO EVANGELICO
  • Contatti

Link